“Buschenschank”, l’osteria tipica stiriana

Una “patente giuseppina” emessa nell'anno 1784 istituì ufficialmente uno dei simboli più noti delle zone vinicole della Stiria: il  “Buschenschank”, ovvero l'osteria alla frasca.

L'imperatore Giuseppe II con questa patente concedeva allora ai viticoltori il permesso di vendita e mescita diretta dei propri prodotti.

 

Una legge stiriana sulle osterie alla frasca prescrive con precisione quali tipi di cibo e bevande i viticoltori possono servire ai propri ospiti. Per esempio, è vietato servire piatti caldi, e anche le bibite sono vietate. In una “Buschenschank” si può consumare solo ciò che viene prodotto in fattoria.

 

Ciò che rende le osterie alla frasca della Stiria assolutamente uniche è la scelta dei cibi, dal tagliere di affettati all'insalata di fagioli condita con rafano e olio di semi di zucca, ma anche la qualità dei vini della Stiria che qui si possono gustare anche al bicchiere, seduti all'ombra dei vigneti o degli ippocastani nelle tiepide giornate dell'estate e del primo autunno.

Raccontalo subito su